Chiaverano lì 05-04-2017

 

Relazione XXXVII CONVIVIO della SERRA

 

Il Sovrano Ordine dei Cavalieri della Grappa e del Tomino domenica 2 Aprile ha accolto le Confraternite intervenute per festeggiare il 37°Convivio della Serra presso l'Ecomuseo Orizzonti la Serra di Chiaverano

Erano presenti:
  • Il Consiglio Grande della Credenza Vinicola di Caluso
  • la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa di Cortemilia
  • la Confraternita 'd la Tripa Di Moncalieri
  • la Confraternita del Gorgonzola di Cameri
  • la Confraternita Sambajon e dij Noaset di Chivasso
  • i Coppieri di Aleramo di Casale Monferrato
  • il Magistero dei Bruscitti di Busto Grande di Busto Arsizio
  • l'Ordine dell'Amarena e del Nebbiolo di Sizzano
  • Cuj dal Lundas ( Quelli del Lunedì ) Cultura in cantina di Vercelli
  • l'Accademia della Castagna Bianca di Mondovì

Come consuetudine per far meglio conoscere il nostro territorio abbiamo inserito un tema attinente alla storia del nostro territorio “l'acqua come forza motrice“. Il sig. Adriano Eusebio Bergò ha intrattenuto i presenti sulla storia di ben 24 attività che nell'arco di 200 anni dal 1600 a fine 1800 sono prosperate in Chiaverano. Le ruote idrauliche facevano funzionare mulini,fabbri,falegnami e persino un pastificio; l'esiguità delle portate dei due rivi obbligava ad ingegnose canalizzazioni che sfruttando dislivelli e serbatoi di accumulo consentiva a tutti di lavorare attraverso una collaborazione fra utenze.

 

Al termine della relazione i convenuti hanno visitato la Bottega del Fabbro che la famiglia Bergò di Chiaverano ha voluto fosse traformata in museo e per l'occasione, ancora una volta, la vecchia ruota ha fatto funzionare antichi attrezzi .

 
Bottega del Fabbro  
 

I lavori conviviali si sono svolti presso il Ristorante la Tettoia che appartiene all'Associazione dei Ristoranti della Tradizione Canavesana.

 

Potete scaricare la relazione da questo collegamento.

 

Con i migliori saluti ed un arrivederci a presto.
Il Gran Maestro Alessandro Revel Chion